Livelli idrometrici

Nella seguente pagina sono raccolti tutti i dati relativi a livelli idrometrici dei principali fiumi del Veneto, con indicati i rispettivi bacini idrografici di riferimento.
Sono in seguito presenti anche i livelli idrografici relativi al Lago di Garda.

 

Bacino ADIGE


ADIGE


L’Adige è un fiume dell’Italia nordorientale. Nasce presso il passo Resia (Reschenpass) nell’Alta Val Venosta (Obervinschgau) in Alto Adige e sfocia nel mare Adriatico presso i comuni di Chioggia e Rosolina. È per lunghezza – circa 410 km – il secondo fiume italiano dopo il Po, il terzo per ampiezza di bacino dopo Po e Tevere e il quarto per volume d’acque dopo Po, Ticino e Tevere con 235 m³/s di portata media annua presso la foce.
Attraversa le città di Trento, Verona, Legnago, Cavarzere e lambisce Merano, Bolzano, Rovereto e Rovigo. Passa per le regioni del Trentino-Alto Adige e del Veneto. La valle in cui scorre assume vari nomi: val Venosta tra la sorgente e Merano, valle dell’Adige tra Merano e Trento, Vallagarina tra Trento e Verona, e quindi val Padana tra Verona e la foce.


Adige (Cavarzere)
Cavarzere


Adige (Badia Polesine)
Badia Polesine

 


Adige (Legnago)
Legnago


Adige (Verona)
Verona

 

ALPONE


L’Alpone è un torrente che nasce nelle Prealpi venete, esattamente nella zona di Bolca, che si trova nel comune di Vestenanova. Il torrente nasce sulle pendici del monte Purga di Bolca a 550 m sul livello del mare. Esso dà il nome alla valle omonima.
Il regime torrentizio che lo caratterizza è intervallato da piene molto significative nei periodi piovosi; ha una lunghezza di 38 km con un bacino di 285 km² e sbocca nell’Adige nei pressi di Albaredo d’Adige.


Alpone (Monteforte)
Monteforte


Alpone (San Bonifacio)
San Bonifacio

 
 

Bacino BRENTA-BACCHIGLIONE


BRENTA


La (o il) Brenta (Medoacus maior) è un importante fiume italiano che nasce dal lago di Caldonazzo e di Levico in Trentino-Alto Adige; è uno dei principali fiumi tra quelli che sfociano nell’alto Adriatico. La sua lunghezza complessiva è di circa 174 km che lo colloca al tredicesimo posto in Italia.


Brenta (Bassano del Grappa)
Bassano del Grappa


Brenta (Limena)
Limena


Brenta (Stra)
Stra

 

BACCHIGLIONE


Il Bacchiglione (Medoacus minor) è un fiume del Veneto della lunghezza di 118 km e con un un bacino di raccolta che si estende per 1400 km², che scorre nelle province di Vicenza e di Padova.
In epoca antica e durante tutto l’Alto Medioevo il Bacchiglione non esisteva, a parte i piccoli corsi d’acqua che, nati dalle risorgive a nord di Vicenza, si gettavano nell’Astico, ed era questo il fiume che arrivava in città. Nell’XI secolo i vicentini, per ridurre il pericolo delle sue ricorrenti piene ne deviarono il corso a monte, e vi convogliarono il corso verso il Tesina, lasciando che a Vicenza giungessero solo una parte delle acque, cioè l’Astichello che continuò a scorrere nel vecchio alveo.
A quel punto nel letto rimasto asciutto dell’Astico presso Dueville cominciarono a confluire le acque di risorgiva che, ingrossandosi con l’apporto dei torrenti Igna, Timonchio e Orolo divennero un fiume vero e proprio, il Bacchiglione – molto meno impetuoso e meno soggetto a esondazioni rispetto all’Astico – che scendeva da nord verso la città.


Bacchiglione (Vicenza)
Vicenza


Bacchiglione (Longare)
Longare


Bacchiglione (Padova Voltabarozzo)
Padova Voltabarozzo


Bacchiglione (Bovolenta)
Bovolenta

 

Webcam Bacchiglione a Ponte degli Angeli (Vicenza)


 

MUSON DEI SASSI


Muson dei Sassi (Castelfranco Veneto)
Castelfranco Veneto

RETRONE


Retrone (Vicenza S. Agostino)
Vicenza S. Agostino

 

TESINA


Tesina (Veggiano)
Veggiano

GORZONE


Gorzone (Carmignano)
Carmignano

 

BISATTO


Bisatto (Vo' Vecchio)
Vo’ Vecchio

FRASSINE


Frassine (Borgo Frassine)
Borgo Frassine

 
 

Bacino PIAVE

PIAVE


Il Piave nasce nelle Alpi Orientali e più precisamente nelle Alpi Carniche, alle pendici meridionali del Monte Peralba, nel comune di Sappada, in provincia di Belluno, a quota 2.037 m s.l.m. (in un punto al confine col Friuli Venezia Giulia, da cui dista meno di 500 metri in linea d’aria). La sua foce è nel Mar Adriatico, a nord-est di Venezia, presso il porto di Cortellazzo fra Eraclea e Jesolo. Sulla sinistra della foce è collocata la Laguna del Mort, enclave di acqua marina sorta nell’area di un braccio morto del fiume. È il quinto fiume d’Italia per lunghezza fra quelli direttamente sfocianti in mare. Il fiume è interamente contenuto entro i confini del Veneto. Attraversa Sappada, il Comelico, il Centro Cadore e la Valbelluna in Provincia di Belluno e la pianura veneta nelle province di Treviso e di Venezia toccando le cittadine di Segusino, Valdobbiadene, Vidor, Nervesa della Battaglia, Colfosco, Ponte della Priula, Mareno di Piave, Cimadolmo, Spresiano, Maserada sul Piave, Ponte di Piave, Noventa di Piave, Fossalta di Piave, San Donà di Piave, Musile di Piave, Eraclea e Jesolo.


Piave (Belluno)
Belluno


Piave (Nervesa della Battaglia)
Nervesa


Piave (San Donà)
San Donà


Piave (Eraclea)
Eraclea

 
 

Bacino scolante
della Laguna di Venezia


Bacino Scolante della Laguna di Venezia

 
 

Servizi offerti da ARPAV


 



Osservatorio meteo di Cartura (PD)
Stazione meteorologica Davis Vantage Pro 2 Plus


Tutti i dati rilevati in questo sito non sono certificati ma sono comunque validi ed attendibili in quanto la strumentazione impiegata è di carattere semiprofessionale. La Stazione meteo è puramente amatoriale e pertanto non vi è scopo di lucro. Tutti gli eventuali proventi derivanti da donazioni saranno utilizzati solo ed esclusivamente al potenziamento e miglioramento della strumentazione ed alla copertura delle spese di mantenimento del sito internet.
Tutti i contenuti del sito sono di proprietà esclusiva e riservata dei legittimi proprietari. È vietata qualsiasi riproduzione dei contenuti senza il preventivo consenso degli amministratori. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge.


Pubblicità
© Meteo Cartura - 2017
Non prendere mai decisioni importanti sulla base di questo o altri servizi meteo da internet.