Chi siamo

Meteo Cartura è una piccola realtà nata nel 2013 allo scopo di capire il comportamento dell’atmosfera, attraverso rilevazioni e studi. Dai fenomeni meteorologici dipendono tutte le nostre attività: se c’è il sole sceglieremo di farci una bella camminata, piuttosto che un escursione o altre attività all’aperto, se farà caldo ci si preparerà per una giornata al mare o in piscina; quando piove eviteremo di fare il bucato, di verniciare gli infissi o di fare del buon giardinaggio: per uscire ci si munirà di ombrello, senza farci cogliere di sorpresa; appena arriva il freddo ci affretteremo a preparare piumoni e trapunte, i vestiti più pesanti, oltre a guanti e cappotti. Appena si sente la parola “nebbia” eviteremo di muoverci in auto o di camminare per tempi prolungati; ma più di ogni altra cosa però, quello che ognuno di noi ha più premura a sapere è: “nevicherà o no?”: saremo pronti con le catene, gli scarponi e gli stivali, gli immancabili spalaneve e il sale da spargere sul vialetto di casa e le strade per scongiurare il ghiaccio.

Il nostro scopo è quello di associare rilevazioni e previsioni, facendo un resoconto su ciò che è stato e fare delle ipotesi su ciò che sarà nell’immediato futuro, per pianificare le nostre attività ed i nostri interessi.

 

Dove siamo

 


Storia

I primi insediamenti nel territorio dell’attuale comune di Cartura si fanno risalire al I secolo d.C., periodo in cui furono attuati i primi interventi di bonifica del territorio, allora paludoso e coperto di foreste. Il nome del paese è probabilmente legato al termine latino “cartorianum” che indica genericamente il materiale edile da costruzione, avvalorato dal ritrovamento di un’antica manifattura di tegole e mattoni. Con la caduta dell’Impero romano d’Occidente sopraggiunse un periodo di decadenza e abbandono del territorio.

Nel XV secolo la nobiltà veneziana attuò un programma di bonifica per lo sfruttamento agricolo del territorio; in questo periodo furono edificate le ville che si possono ancora ammirare lungo il canale Cagnola, che collega la terraferma con la laguna.

Al 1440 risale la prima documentazione che attesta la costituzione della parrocchia di Cartura. Dopo le pestilenze del Cinque-Seicento e l’invasione napoleonica, il territorio visse un periodo di ripresa economica grazie agli interventi di miglioramento nei settori dell’agricoltura, dell’istruzione e della sanità attuati durante il dominio asburgico.

Dopo l’unità d’Italia il comune di Cartura attraversò un periodo di grande difficoltà economica che terminò dopo la fine del secondo conflitto mondiale.

Attualmente il tessuto economico del Comune è costituito prevalentemente da attività agricole, affiancate dalla presenza di aziende in buona parte artigianali a carattere familiare.
 
Clima

Cartura, essendo interessata durante tutto l’anno dagli influssi del clima padano, presenta un clima moderatamente piovoso durante i mesi autunnali e primaverili, dove si possono verificare precipitazioni anche molto intense, accompagnate dallo Scirocco; nei mesi estivi, l’elevata umidità che tende ad aumentare la temperatura percepita, provoca afa, e talvolta temporali molto violenti; mentre, in inverno, si verifica un clima pressoché freddo, talvolta accompagnato da neve, ghiaccio e spesso venti freddi.

 

Strumentazione

Stazione meteo



Meteo Cartura utilizza una stazione meteo Davis Vantage Pro2 (Visualizza). I dati sono campionati ogni 2.5 secondi e inviati al sito ogni minuto. Il sito e la raccolta dati sono gestiti dal programma Weather Display.


Weather Display
Schermata


Weather Display Live
Quadranti meteo

Si tratta di una centralina di classificazione semiurbano, essendo situata tra un’aperta campagna e un centro abitato.
I sensori (ISS) che comprendono un pluviometro (riscaldato), un termoigrometro, per la temperatura e l’umidità, (ventilato 24H) e un piranometro (radiazione solare) sono posizionati rivolti verso sud ad una altezza di 2 metri. L’anemometro è invece fissato ad una altezza di 10 metri, rivolto verso nord, al fine di ottenere rilevazioni il più accurate possibile, nei limiti dell’abitazione ospitante.
Nella tabella sottostante trovi i tempi di aggiornamento dei dati: l’intervallo con cui l’unità centrale esterna (ISS) comunica con quella interna (Consolle) che provvede a trasmetterli al computer.

 

Galleria fotografica

(clicca per ingrandire)

 

Webcam


La Webcam Cartura è realizzata con una fotocamera Canon Powershot A620, con scatto variabile in base al giorno ed alla notte. Racchiusa in scatola di protezione IP66. Grazie all’impiego di due powerline e di un Belkin Network Usb HUB, dall’esterno, senza fili, comunica con l’unità centrale interna.



Gli scatti della nostra webcam sono gestiti dal programma Fasi Solari, il quale ne permette lo scatto ogni 2 minuti nelle ore diurne ed ogni 4 in quelle notturne. All’interno della custodia vi è stato inserito un Relay USB che, gestito automaticamente dal computer, permette alla fotocamera di riavviarsi qualora si verificassero eventuali sconnessioni.

 

Cronologia installazioni

2013: Nasce il progetto Meteo Cartura
Settembre 2013: Installata la prima centralina presso Cartura
Si tratta di una stazione Oregon Scientific WMR200
31 Ottobre 2013: Vengono campionati i primi dati, al termine di un mese di prove tecniche
Agosto 2015: Meteo Cartura si evolve
Viene annunciato il cambio di strumentazione, con l’installazione di una centralina Davis;
inoltre sarebbe stato allestito un sito web adibito alla pubblicazione dei dati

Settembre 2015: Prove tecniche in vista del cambio di strumentazione
3 Ottobre 2015: Installata la stazione meteo Davis Vantage Pro 2
10 Ottobre 2015: Installata l’unità centrale principale per la gestione e l’invio dei dati
1 Novembre 2015: Meteo Cartura entra a far parte della rete Wunderground
17 Gennaio 2016: Installata la Webcam Canon Powershot A620, per il controllo delle condizioni in tempo reale
6 Giugno 2016: La Webcam inizia a trasmettere in alta definizione
1 Agosto 2016: A Meteo Cartura viene finalmente assegnato il proprio sito web
3 Settembre 2016: Meteo Cartura entra nella rete di Meteonetwork
30 Dicembre 2016: La centralina di Cartura entra nella comunità di EWN (European Weather Network)
24 Aprile 2017: Installato il nuovo sistema di gestione ed invio dei dati (mini-PC)
19 Novembre 2017: Installazione del sensore di radiazione ultravioletta

Prossimamente:
– Verrà installato un rilevatore di fulmini
– Sarà aggiunto alla strumentazione un sensore di radiazione UV
– Sensore per il rilevamento dei gas inquinanti e delle polveri sottili

 
 

Reti e Networks



European Weather Network

Weather Underground